Transferwise

277
Transferwise
Transferwise

Per chi deve trasferire soldi all’estero, il rapporto con le banche può riservare non poche complicazioni e sorprese. Proprio per questo motivo sono sempre di più coloro che scelgono soluzioni alternative, in grado di assicurare convenienza e certezze. 
Tra di esse ormai da tempo è riuscita a segnalarsi TransferWise (sito ufficiale).

Il suo successo deriva in particolare dal proporsi come piattaforma in grado di agevolare i trasferimenti internazionali online in cambio di commissioni contenute e all’insegna della massima trasparenza. Un successo testimoniato dagli oltre 4 milioni di clienti che il servizio si è assicurato in ogni parte del mondo.

Un numero in continuo aumento anche grazie al gradimento espresso senza riserve da chi lo ha già adottato.

Andiamo dunque ad analizzare, in questa recensione, in profondità i servizi offerti e se essa possa fare al nostro caso, oltre che cercheremo di capire le opinioni degli utenti che lo usano hanno usato il servizio.

Cos’è TransferWise

TransferWise (sito ufficiale) è una piattaforma per il trasferimento online di soldi fondata nel 2011 da due cittadini estoni, Taavet Hinrikus e Kristo Käärmann.

Il founder di TransferWise presenta il prodotto

Una soluzione da loro ideata proprio al fine di risolvere alcuni problemi di carattere lavorativo. Il primo lavorava infatti per Skype, il secondo per Deloitte. Operando a Londra venivano pagati in sterline, che poi dovevano tramutare in euro.

Per farlo utilizzavano il circuito bancario, con un problema non da poco, ovvero le eccessive spese che un modus operandi simile comportava. 
Per risolverlo decisero dunque di incrociare trasferimenti di denaro di pari importo in modo da ottenere il denaro nella valuta desiderata e senza ricorrere a bonifici internazionali diretti.

In tal modo non esistevano più maggiorazioni sui tassi di cambio o sprechi per le elevate commissioni bancarie.
Una idea semplice, che fece da base alla creazione di TransferWise (sito ufficiale), azienda che si propone alla stregua di intermediario tra utenti i quali si trovano nella necessità di trasferire denaro in valute diverse.

TransferWise, una intuizione geniale

Il funzionamento di TransferWise (sito ufficiale) è estremamente semplice.

Quando una persona invia denaro ad un conoscente o ad un parente invece di spedirlo direttamente verso il conto del beneficiario, rendendo necessaria una conversione di valuta ad opera della banca, lo manda a TransferWise.

La piattaforma, a sua volta, provvede a convertire la somma ricevuta nella valuta desiderata al tasso di cambio medio di mercato, per poi inviarlo presso il conto del destinatario dal suo conto in quella valuta.

Per semplificare al massimo il discorso, il trasferimento non ha luogo sotto forma di un pagamento internazionale, bensì per mezzo di due pagamenti nazionali, originando un risparmio notevole.

A renderlo possibile è appunto il fatto che TransferWise (sito ufficiale) possiede un conto nella valuta locale in ognuno dei Paesi in cui viene ricevuto e inviato il denaro.

Come funziona TransferWise

Effettuare il trasferimento di denaro sul sito di TransferWise (sito ufficiale) è estremamente semplice e intuitivo.

Basta infatti inserire nel riquadro principale “Invia denaro” la somma di denaro che si desidera spedire, specificando le rispettive valute di invio. Subito comparirà non solo l’esatto importo che sarà ricevuto sul conto di destinazione, ma anche l’effettivo risparmio reso possibile rispetto alle banche tradizionali e il complesso delle commissioni che occorrerà versare per ultimare l’operazione approntata.

Trasferire denaro secondo TransferWise: economico, facile, veloce

A rendere possibile la comparazione tra i costi di TransferWise (sito ufficiale) e quelli delle altre banche o servizi che consentono questo genere di operazione sarà il pulsante “Confronta i prezzi”, il quale funge alla stregua di un vero e proprio comparatore.

L’invio di soldi online può essere ultimato in due modi: dalla propria carta di debito o credito oppure dal proprio conto bancario. Anche in questi casi l’utente può verificare in automatico i costi dell’operazione di trasferimento. 
Una volta che siano stati verificati tutti i dettagli e i costi del trasferimento di denaro si può iniziare la parte finale del trasferimento cliccando sul pulsante “Comincia”. Dovranno quindi essere inseriti tutti i dati personali e quelli legati al proprio conto, per poi arrivare alla schermata in cui sarà richiesto l’inserimento di tutte le informazioni sul conto presso il quale si vogliono indirizzare i soldi.

Altra caratteristica da apprezzare consiste nel fatto che, nel caso in cui chi trasferisce i soldi non disponga dell’IBAN e BIC/SWIFT del ricevente, si può ricorrere all’opzione la quale consentirà proprio a lui di inserire direttamente i propri dati bancari. Sarà infatti TransferWise ad avvertirlo per mezzo di una email di avviso.

Come si può aprire un conto

La registrazione di un profilo con TransferWise (sito ufficiale) è del tutto gratuito e avviene in tempi estremamente brevi, solitamente limitati ad un paio di minuti. All’apparizione della schermata iniziale occorre infatti inserire il proprio indirizzo di posta elettronica e la password desiderata, dare una rapida occhiata alle informazioni relative alla privacy e rilasciare il proprio consenso.

A questo punto è praticamente tutto pronto per iniziare a fare le proprie operazioni implicanti trasferimento di denaro. 
I profili possono essere personali o business, ovvero rivolti alle aziende, e non è necessario che i destinatari delle cifre impiegate nelle operazioni siano dotati di analogo conto su TrasferWise (sito ufficiale) per poterle ricevere.

Quanto costa TrasferWise

E’ realmente conveniente utilizzare TransferWise (sito ufficiale) per il trasferimento dei propri soldi su un conto estero? Una domanda secca cui si può comunque rispondere affermativamente.

Il punto di partenza è l’assoluta mancanza di costi in caso di apertura del conto e tanto meno per la sua gestione. In secondo luogo, vengono chiariti in anticipo i costi da sostenere, tanto che non è neanche prevista una carta Premium tesa ad assicurare altri vantaggi all’utente. 
In particolare, i costi previsti sono i seguenti:

  • commissione per la conversione di valuta, la cui entità è compresa tra lo 0,35% e il 2%;
  • commissione per il trasferimento di denaro, in base alle valute impiegate;
  • commissione sui prelievi oltre la soglia delle 200 sterline attestata al 2% della cifra richiesta.

Sono invece gratuiti i prelievi tramite ATM fino a 200 sterline di importo, i bonifici e i pagamenti con le stesse valute. Mentre per quanto riguarda i bonifici e i pagamenti tra valute diverse, esse avvengono al tasso di cambio, con commissioni estremamente limitate.

Nel caso del conto Business è poi previsto il pagamento di una commissione fissa nel caso di cui il trasferimento avvenga verso altri conti bancari. Si tratta comunque di cifre estremamente limitate, come ad esempio 50 pound ove si stiano inviando sterline britanniche, 60 centesimi nel caso di euro o 1,30 dollari per quanto riguarda la valuta statunitense.

Per conoscere i costi di commissione di tutte le valute adottate da TrasferWise (sito ufficiale) si può comunque consultare l’apposita sezione predisposta all’interno del sito.

A chi può servire TransferWise

Una volta chiariti il funzionamento e i costi di TransferWise (sito ufficiale), resta solo da capire se effettivamente il conto faccia al proprio caso o se invece sia il caso di rivolgersi ad altri strumenti.

Come si può intuire, un servizio di money transfer come questo può rivelarsi particolarmente utile per le persone che risiedono e lavorano fuori dai confini nazionali, le quali abbiano la necessità di inviare soldi a casa verso un Paese il quale non utilizza l’euro e non facente parte dell’area SEPA, oltre che per chi ha l’esigenza di ricevere denaro da casa.

Una proposta idonea soprattutto per chi abbia bisogno solitamente di cambiare valute, o per figure particolari, ma sempre più presenti nella società moderna come i freelance, i liberi professionisti e tutti coloro che si spostano con una certa frequenza trovandosi nella necessità di ricevere denaro da altri Paesi per le proprie esigenze.

Numeri azienda TransferWise

Un altro settore che può trarre vantaggio da TrasferWise (sito ufficiale) è poi quello dei pensionati i quali decidono di andare a vivere in un altro Paese, magari con l’intento di sfruttarne il regime fiscale più favorevole (si pensi agli italiani in Portogallo, ad esempio).

Una scelta di questo genere comporta l’esigenza di ottimizzare anche il trasferimento di valuta, che può trovare il suo strumento ideale in TransferWise (sito ufficiale).

Infine il servizio può dispiegare tutte le sue potenzialità con l’opzione riservata alle aziende, trasformandosi in un eccellente alleato nella gestione di valute diverse, eventualità non proprio remota per un gran numero di imprese a vocazione internazionale.

Pro e contro

Come abbiamo visto, quindi, TransferWise (sito ufficiale) rappresenta un servizio estremamente prezioso per il trasferimento di fondi. Un servizio il quale peraltro non comporta costi di gestione e commissioni che risultano molto più convenienti di quelle praticate dal settore bancario, oltre che molto più trasparenti.

Molto semplice e intuitivo da utilizzare, non deve sottostare a vincoli in termini di operatività, in quanto si tratta di un organismo indipendente. A regolarne il funzionamento sono i limiti imposti da diversi enti di supervisione che rilasciano la licenza ad operare. Tra di essi FCA (Financial Conduct Authority) nel Regno Unito e FinCEN (Financial Crimes Enforcement Network) negli Stati Uniti.

Ulteriore vantaggio consiste nella rapidità con cui avviene l’accredito di un bonifico internazionale. Se normalmente occorrono da 3 a 7 giorni lavorativi, con TransferWise (sito ufficiale) per le rotte principali da euro, generalmente i pagamenti arrivano in porto entro 24 ore, o addirittura prima.
C’è però una controindicazione di non poco conto, ovvero quella rappresentata dal non aderire al cosiddetto Financial Services Compensation Scheme (FSCS).

Si tratta in pratica della garanzia che viene rilasciata ai correntisti sui depositi bancari, sino a un massimo di 100milaeuro.

A controbilanciare questo difetto c’è però l’obbligo per l’azienda a proteggere il denaro affidandolo a un’istituzione finanziaria connotata da basso rischio. In Europa l’azienda si affida a Barclays e negli Stati Uniti a Wells Fargo.

Opinioni clienti su TransferWise

Alternative a Transferwise

Tranferwise vs Hype

Come abbiamo sottolineato in precedenza, quindi, TransferWise (sito ufficiale) è un servizio di trasferimento del denaro in grado di assicurare notevole convenienza rispetto agli strumenti concorrenti.

Hype (sito ufficiale) rappresenta invece un vero e proprio conto corrente online, strutturato per permettere agli utenti di fare in pratica Home Banking. Si tratta con tutta evidenza di due strumenti molto diversi, che possono offrire vantaggi e svantaggi da tenere nel debito conto.

Ad esempio Hype permette di pagare bollettini e domiciliare utenze, di ricaricare il proprio credito telefonico tramite app e mette a disposizione un programma di cashback, ovvero il ritorno di una percentuale fissa dei soldi spesi sul proprio conto.

TrasferWise (sito ufficiale), dal canto suo non si propone di offrire questo genere di servizi ai suoi clienti, ma punta direttamente al sodo, ovvero ad un trasferimento di denaro facile, rapido e conveniente. Proprio i diversi obiettivi dei due strumenti non permettono in pratica di fare un raffronto omogeneo in grado di sancire un chiaro vincitore.

TransferWise vs Revolut

Il confronto tra TransferWise (sito ufficiale) e Revolut (sito ufficiale) ha a sua volta senso se rimane sul terreno del trasferimento di denaro. In questo caso lo scontro si rivela abbastanza equilibrato con punti a favore dell’uno o dell’altro.

Ad esempio TransferWise (sito ufficiale)è più popolare, supportando un maggior numero di Paesi, ma Revolut ha una migliore copertura finanziaria.

Revolut, però, permette di fare altre cose. Ad esempio di utilizzare Google Pay e Apple Pay per i pagamenti contactless. O, ancora, di fare trading online, acquistare oro e investire in criptovalute. Inoltre offre una possibilità molto gradita come il cashback, un programma estremamente apprezzato dagli utenti.

Dalla parte di TransferWise (sito ufficiale) occorre invece mettere la maggiore velocità nel trasferimento dei soldi inviati, un buon servizio di assistenza ai clienti e, soprattutto, una reputazione indubbiamente migliore. 
Sono proprio questi i dati da considerare e rapportare alle proprie personali esigenze, per stabilire quale delle due carte sia infine la migliore.